A tre mesi dal Digital Markets Act cosa è cambiato?

By -

giu 7, 2024

6 min

Esclusione di responsabilità: questo blog fornisce una panoramica di alto livello della legge sui mercati digitali dell'UE. Non costituisce una consulenza legale.

Il DMA: un'istantanea

Il Digital Markets Act (DMA) dell'UE è una normativa sulla concorrenza approvata dall'Unione Europea (UE) per promuovere mercati digitali equi e solidali. In sostanza, mira a regolamentare il potere delle grandi aziende tecnologiche, note come "gatekeeper", che esercitano un'influenza sostanziale grazie alla loro ampia base di utenti e alla loro capitalizzazione di mercato. I sei gatekeeper inizialmente designati erano Alphabet/Google, Amazon, Apple, ByteDance, Meta e Microsoft. Il DMA mira a impedire a questi gatekeeper di imporre condizioni inique e a promuovere l'apertura di importanti servizi digitali.

Il DMA è entrato in vigore da tre mesi (al momento in cui scriviamo). Il 6 marzo 2024, indicato da alcuni come il "giorno di conformità del DMA," si è concluso un periodo di transizione di sei mesi cominciato il 6 settembre 2023 con le designazioni iniziali dei gatekeeper da parte della Commissione Europea (la "Commissione"). Durante questo periodo, ciascuno dei sei gatekeeper inizialmente indicati, che coprono 22 servizi digitali chiave, ha dovuto rispettare le regole del DMA. In particolare, Alphabet/Google è stato indicato come gatekeeper per la ricerca, un aspetto di particolare importanza per Yext e per i nostri clienti.

Qui di seguito ti spiegheremo cosa devi sapere ora che il DMA è pienamente in vigore da tre mesi. Parleremo delle attività di applicazione, delle prime tendenze dei dati, con particolare attenzione alla ricerca, e di come Yext può aiutare i brand ad adattarsi a questo nuovo panorama.

Applicazione attiva da parte della Commissione

Tra l'inizio di marzo 2024 e la data di stesura di questo articolo, la Commissione è stata impegnata a far rispettare il DMA:

  • 1 marzo 2024: la Commissione ha ricevuto notifiche da Booking, ByteDance e X in merito ai servizi che potenzialmente soddisfano le soglie DMA.

  • 25 marzo 2024: la Commissione ha aperto cinque procedimenti di non conformità contro Alphabet/Google, Apple e Meta, incluso uno contro Google per possibile auto-preferenza nei risultati di ricerca. La Commissione sta esaminando se le misure di conformità di Google siano sufficienti o se continuino a dare priorità ai propri prodotti, come Google Shopping e Google Hotels, a scapito dei concorrenti. Questo controllo potrebbe portare a cambiamenti nelle modalità di visualizzazione dei risultati di ricerca. La Commissione dispone di 12 mesi per concludere il procedimento.

  • 29 aprile 2024: Apple è stata indicata dalla Commissione come gatekeeper per iPadOS.

  • 13 maggio 2024: Booking è stato indicato come gatekeeper del suo servizio di intermediazione online, Booking.com. Inoltre, la Commissione ha avviato un'indagine di mercato sulle argomentazioni di X contro la sua designazione di gatekeeper.

In caso di dubbi, questi ultimi mesi dimostrano che, in base al suo livello di attività, la Commissione non si limita a osservare, ma sta lavorando attivamente per far rispettare il DMA. La posizione attiva della Commissione in materia di applicazione delle norme indica che sono probabili ulteriori cambiamenti, in particolare per quanto riguarda la ricerca.

I primi risultati dell'analisi dei dati di Yext

Per la nostra ricerca, abbiamo analizzato le dinamiche del traffico proprietario rispetto a quello di terze parti prima e dopo marzo 2024, mese in cui è entrato in vigore il DMA. Abbiamo confrontato i modelli di traffico tra due set di dati:

  1. Traffico sul sito web di Google Listings (un prodotto di proprietà di Google basato sui dati dei clienti) e

  2. Traffico organico su Google proveniente dalle Pagine delle location (risultati esterni al Local Pack di proprietà di Google, ma alimentati dagli stessi dati dei clienti).

L'analisi si è svolta nell'arco di un anno. Comprendeva dati provenienti sia dall'interno che dall'esterno dei Paesi in cui si applica il DMA, che comprendono i 30 Paesi dell'UE e dello Spazio economico europeo (o SEE) (i "Paesi DMA").

Dall'analisi dei dati iniziali di marzo e aprile 2024 sono emerse due tendenze chiave ("post DMA"). Innanzitutto, rispetto agli endpoint di proprietà di gatekeeper, gli endpoint non di proprietà di gatekeeper sembrano guadagnare maggiore visibilità nei risultati di ricerca. In secondo luogo, nonostante questo cambiamento nei risultati di ricerca, non si sono verificati cambiamenti significativi nel comportamento degli utenti nei confronti dei motori di ricerca non gatekeeper.

**1. Endpoint non di proprietà di gatekeeper e di proprietà di gatekeeper: ** confrontando i dati di gennaio e febbraio 2024 ("pre DMA") e i dati post DMA, Yext ha osservato un aumento significativo dell'engagement con proprietà non di Google nei risultati di ricerca nei Paesi DMA. La quota di engagement per queste proprietà è passata dal 138% al 163% anno su anno, con un balzo del 25%. Questo salto indica un potenziale cambiamento nel comportamento degli utenti o nella priorità dei risultati di ricerca in linea con le aspettative create dal DMA. Essenzialmente, il DMA sembra fare ciò che ha promesso: promuovere la concorrenza e livellare le condizioni tra entità tecnologiche grandi e piccole (in una certa misura).

Esaminiamo ora i risultati dei Paesi al di fuori dell'UE e del SEE ("Paesi non DMA"). Questo aumento è stato dell'8,7% nei Paesi non DMA, suggerendo un effetto più pronunciato nei Paesi DMA. Quindi, anche se il mondo sta assistendo a un cambiamento, i Paesi DMA sono cresciuti più velocemente di circa il 16%.

Sebbene le implicazioni di queste tendenze siano ancora in corso, suggeriscono un cambiamento più ampio nella dinamica dei risultati di ricerca. Questo cambiamento potrebbe essere influenzato dalle modifiche normative introdotte dal DMA.

**2. Modifica delle preferenze dei motori di ricerca: ** Sfruttando la nostra vasta rete di publisher in Yext, abbiamo monitorato la quota di traffico diretto a motori di ricerca non gatekeeper. Conducendo un'analisi simile alla nostra precedente, abbiamo confrontato i modelli di traffico con questi motori di ricerca alternativi, pre DMA e post DMA.

I risultati sono stati meno drammatici. Nonostante i cambiamenti, la fedeltà dei clienti a Google rimane forte. Il traffico verso i motori di ricerca non gatekeeper è rimasto invariato anno dopo anno (+/- 1%) nei Paesi DMA, il che indica che gli utenti non hanno modificato in modo significativo le loro preferenze sui motori di ricerca.

In che modo Yext può aiutare i brand ad adattarsi al panorama post DMA

Con il DMA ora pienamente in vigore, i brand devono adattarsi a un panorama in cui le regole sulla concorrenza sono cambiate e Google deve affrontare nuovi obblighi. Ecco come Yext può supportare il tuo brand nell'affrontare questi cambiamenti in modo efficace:

Ottimizza per i risultati dell'entità

Google ora si concentra maggiormente sui "risultati di entità" per entità del mondo reale come luoghi e prodotti locali. Yext Pages può aiutarti:

  • Struttura i tuoi dati: utilizza il Knowledge Graph di Yext per fornire a Google informazioni dettagliate e strutturate sul tuo brand. Questo approccio alla gestione delle informazioni ti dà una possibilità migliore di posizionarti più in alto nei risultati di ricerca.

  • Migliora la visibilità: assicurati che le Yext Pages siano complete di descrizioni, recensioni e link diretti. Questo approccio a Yext Pages aiuta gli utenti a trovare e interagire facilmente con le location del tuo brand.

Crea collegamenti diretti con i clienti

Il DMA incoraggia le connessioni dirette tra utente e azienda nei risultati di ricerca. Yext può aiutarti con capacità flessibili:

  • Aggiungi link diretti e chiamate: aggiungi link diretti e pulsanti di CTA alle tue Yext Pages, facilitando le interazioni immediate con l'utente.

  • Gestisci informazioni accurate: con Yext Listings, puoi mantenere i tuoi dati aziendali coerenti e aggiornati tra oltre 200 editori, assicurando che gli utenti trovino sempre informazioni affidabili.

Prendi decisioni basate sui dati

Yext Analytics fornisce strumenti per monitorare e adattarsi ai cambiamenti:

  • Informazioni sul traffico: tieni traccia delle modifiche nel traffico di ricerca per ottimizzare le strategie per una migliore visibilità.

  • Confronto delle prestazioni: verifica le prestazioni di localizzazione del tuo brand prima e dopo il DMA per identificare tendenze e opportunità.

Il tuo brand può prosperare in quest'era di nuove normative digitali

Il DMA sta contribuendo a rimodellare il panorama digitale e Yext si impegna ad aiutarti ad adattarti e ad espanderti. Continueremo a monitorare gli sviluppi e a inviarti aggiornamenti su come questi cambiamenti potrebbero avere un impatto sul tuo brand. Attendi ulteriori approfondimenti e aggiornamenti da Yext mentre navighiamo insieme in questa nuova era di regolamentazione digitale.

Fai clic qui per iscriverti alla nostra newsletter.

Share this Article